L’importanza di prendere le misure correttamente

Come prendere le misure per confezionare un abito perfetto.

Il rilevamento delle taglie per realizzare un abito artigianale su misura o una divisa è un passaggio fondamentale nell’alta sartoria.

Ogni misura viene rilevata manualmente da personale esperto e specializzato, lo schema cambia a seconda del tipo di abito e dell’utilizzo previsto per quest’ultimo.

Confezioni Lella dal 1970 ha adottato tecniche evolute di rilevamento delle taglie al fine di confezionare abiti professionali e per il tempo libero dalla perfetta vestibilità.

Le misure di un abito vanno sempre rilevate sopra alla camicia e si dividono in due fasi principali:

  1. Prendere le misure di circonferenza
  2. Prendere le misure di lunghezza

Le misure di circonferenza comprendono torace, vita e bacino.

Le misure di lunghezza comprendono la lunghezza del capo e quella della manica.

E’ importante conoscere la statura del cliente poichè con adeguate tabelle è possibile verificare che tutte le misure rilevate siano congrue.

La misura del drop, spesso confusa con l’ampiezza è ottenuta sottraendo la misura della vita da quella  del torace e dividendo per due.

Nell’abito da uomo la misura del bacino, è da intendersi 2 cm. più ampia rispetto alla misura del torace mentre il drop regolare è pari a 6 cm.

Questo significa che per una taglia 54 avremo un torace da 108 cm, al quale va sottratta la misura della vita 96 per ottenere 12. Questo va diviso per 2 e si ottiene 6 che, come visto è la misura del drop “REGOLARE

Naturalmente queste sono misure rilevate su un campione anatomicamente corretto, ogni difetto andrà valutato caso per caso.

Prendere le misure di un abito professionale o di un abito per il tempo libero da realizzare artigianalmente richiede scrupolo ed attenizione al minimo dettaglio, solo così si può confezionare un abito dalla perfetta vestibilità.